Tag: 2009

2009: tempo di bilanci…

2009

Siamo alla fine. E’ tempo di bilanci. Non economici, perchè se no bisognerebbe metterci una croce su… 😆

Anno anomalo. Per la prima volta in 30 anni, dolori “circoscritti”… E finalmente una bella dose di “normalità”.

Un ringraziamento a tutte le persone che hanno fatto parte di questo mio 2009, quelle che hanno fatto una comparsata “toccata e fuga”, quelle che sono arrivate e sono ancora “a bordo”, quelle che in questo 2009 sono “sono scese”.

Lieto di aver capito da solo (o in alcuni casi tramite “consigli”) di chi è bene che mi cirdondi e di chi NO

Tante cose tra alcune ore me le lascerò alle spalle… Porta chiusa tra 2009 e 2010… 8)

Avrei voluto scendere più nei dettagli con questo post, ma sarei risultato troppo noioso… L’importante è che certe cose nella mia mente e soprattutto NEL MIO CUORE sono CHIARISSIME

UN 2010 DA URLO A TUTTI, BUONI E CATTIVI!!! 😈

Novità su Trustno1.it

time-for-change

Dopo più di 3 mesi dall'ultimo intervento, vi ricordo che Trustno1.it esiste ancora!!! 😀

Ho disegnato un nuovo tema per il BLOG, rinnovato la grafica ed i loghi, inserito il BlueArt Portfolio (ancora in fase di realizzazione), cambiato il tema del FORUM… Insomma, ventata di novità… E chissà… Magari riprendo pure a stressarvi coi miei enigmi e dilemmi… 😉

STAY TUNED!!!

[IRONIC MODE] A… New Era… :-)

news

Ho riflettuto bene prima di buttare nero su bianco, ma volevo essere sicuro di avere le idee chiare e definitive.

Chi mi conosce sa che qui avevo l'abitudine di scrivere ogni mio pelo… Poi all'improvviso, dopo l'ingresso nella mia vita di qualcuno, a Marzo, ho iniziato a scrivere sempre più di rado, fino a smettere, perchè c'erano delle sfaccettature dei miei sentimenti che non erano chiare neppure a me. E prima di dare spiegazioni al mondo, dovevo fare chiarezza dentro di me…

Mesi di dubbi, incertezze. Mesi passati a combattere contro me stesso. A disperarmi. A fingere allegria (alla Tiziano Ferro) e piangere appena mi trovavo solo. O sfogarmi via sms con le persone più vicine a me.

Era venuto meno anche il mio più grande difetto, in questi mesi: la mia SINCERITA' ASSOLUTA. Per carità, non bugie… Ma verità non dette. Che mi consumavano dentro…

Poi… Arriva il 5 Luglio. Chi non sa che data fosse? E lì a star male, a ricordare e ricordare…

Arriva anche l'8 Luglio… Ed ho paura della sera di quel giorno… Ma poi…

Dicono che Facebook sia un pò la rovina dell'umanità. Facebook mi ha ridato la vita che per quasi 1 anno avevo messo in stand-by…

Inutile star lì a fare cronistorie… Diciamo che un "Calippo" ed un "lampo" hanno fatto si che quel giorno, dentro di me, finalmente si mettesse il punto a quella pagina dolorosa. E quella pagina è stata voltata. Un messaggio di stato, una richiesta d'amicizia, un gruppo, la chat… E tutto si è fatto più chiaro…

Giovedì al risveglio, quel dolore era finito… Passato. Ero inspiegabilmente ottimista. Avevo ricominciato a vivere.

Il male che ho ricevuto mi aveva abbagliato, tanto da non riuscirlo a focalizzare. Ma un nuovo amico è riuscito a far sì che tutto finalmente fosse messo a fuoco. Ed mi ha aiutato a distinguere il legno dall'oro.

E capire che c'era qualcuno che per 4 mesi aveva vissuto solo il peggio di me. E nonostante ciò, avevo fatto pesantemente breccia nel suo cuore. Come e perchè, non so…

Ma quella costanza, forza, quel sentirmi amato… Avrebbero fatto capitolare chiunque… Chiunque si sarebbe reso conto del dono (il regalo più grande??? :-D) divino che aveva ricevuto… Fino a cedere e riuscire di nuovo a dire, dopo mesi, TI AMO

Ebbene, la costanza è stata premiata. Le cicatrici prima o poi guariranno del tutto, solo GRAZIE A TE, e allora tornerà il vecchio Mario. Quello che avevano provato a fare fuori. Ma senza riuscirci…

E in tutta questa storia, col lieto fine, siamo tutti vincitori. C'è un solo perdente. Ma è un perdente assoluto mi sa… Ha perso con la vita… 😉

gallery

Lettera a Babbo Natale

letter-santa_rudolphCaro Babbo Natale,
probabilmente sarà tardi per scriverti. In effetti ci sono bambini che iniziano a scriverti da Ottobre le loro lunghissime letterine con liste chilometriche di regali richiesti.

Io non ti scrivo da quel Natale in cui facevo la 1' media, avevo solo 10 anni, per via della primina, quando i miei compagni, con una cattiveria inaudita, dissero che non esistevi. E gli ho credito. Ho creduto a quella cattiveria per 19 anni, finchè stamattina mi sono detto: ci provo

Beh, la mia non sarà una lista chilometrica di giocattoli o qualsiasi altro bene, perchè per fortuna, per quanto riguarda le cose materiali, ritengo di avere tutto quello che mi serve, e con le mie limitate possibilità economiche so viziarmi.

Quello che ti chiedo sono 2 cose:

1) Fa che il 2008, PIENO ZEPPO DI SOFFERENZE (ricorderai, iniziate proprio intorno alle 21 del 1' Gennaio), finisca realmente alle 23 e 59 del 31 Dicembre… Regalami un 2009 migliore… Sono sempre convinto che le cose cattive che ci capitano sono in realtà punizioni per cattiverie commesse… Non sono riuscito a capire cosa di male possa aver fatto per meritare tutto quello che ho vissuto nell'ultimo anno, ma penso sia abbastanza… E penso che qualcosa di migliore spetti anche a me…

2) Potrei chiederti la FELICITA' ma oltre a non torvarla sotto l'albero perchè mi sa che non ne hai più da distribuire, non ci sarebbe gusto. Quella vorrei costruirmela da solo. Per questo quel che ti chiedo è un pò di SERENITA'… Deve partire da dentro me, ma sono 3 mesi che la cerco invano… Quando credo di averne un pezzettino, spunta fuori un sms, una frase su MSN o su FaceBook, una canzone che passa alla radio, qualcuno che mi dice: "sai, ho visto…", o peggio ancora un incontro, come quello di ieri sera. E puntualmente, se a stento ero riuscito a salire 1 o 2 gradini, scivolo dalla scala (perdonate ma la voglia di fare questa citazione era assurda) e ritorno sul pianerottolo. E quella scala verso la serenità mi sembra insormontabile… Mi ostino a dire di VOLER STARE BENE, ma finchè qualcosa o meglio qualcuno non sconvolgerà la mia vita, e dovrà essere qualcosa o qualcuno di veramente forte e speciale, quel fantasma mi terrà a braccetto. Non mi permetterà di vivere la mia vita, mentre invece a quanto pare quel fantasma stesso non ha problemi a vivere la sua…

Ho sofferto. Soffro. E soffrirò se le cose non cambiano.

Babbo Natale, il mio cuore continua a battere… Ma PER CHI? PER COSA?

Ho ferite sul cuore e nell'anima. E vorrei guarirle perchè ho tanto da dare.

Se i 2 regali che ti chiedo separatamente non esistono, riassumili un un'enorme gomma e cancella dalla mia vita questo 2008…

Fa in modo che possa dire, almeno in questa situazione, AVEVO RAGIONE IO… E cioè… Babbo Natale ESISTE

Spero di aver fatto il bravo quest'anno e meritare questi 2 regali, visto che non c'è cifra al mondo con i quali possa acquistarli da me.

Mariolino