Tag: amore

Anche la cartomanzia si beffa di me…

Era Ottobre, ed io ero in piena disperazione. Allora, al sacro affiancai il profano… Cercai cartomanzia online, trovai un blog dove una tipa rispondeva gratuitamente ad una prima domanda, e in caso di ulteriori domande o chiarimenti, rispondeva previa ricarica Postapay e contatto telefonico.

Che avevo da perdere? Leggendo le altre risposte date, non erano mica sempre tutte positive. C'erano anche "batoste" che assestava a gente disperata almeno quanto me… Gliela mandai quella domanda, e aspettai per mesi la risposta… E il 14 Dicembre arrivò…Screenshot_20160610-184102Proprio per via di quella disperazione che si era ormai impadronita di me, mi imposi di crederci.

In genere, il responso delle carte si avvera nell'arco di 6 mesi. Ed oggi quei 6 mesi sono finiti.

E io sono sempre qui, solo e disperato come ad Ottobre.

Ed anche la cartomante si prese gioco di me… crying

Nelle mie vene

Niente va come da programma.
Tutto si romperà.
La gente dice addio.
Ognuno nel suo modo speciale.
Tutto quello su cui puoi contare
E tutto quello che puoi fingere
Ti lascerà al mattino
Ma ti troverà durante il giorno

Oh, sei nelle mie vene
E non riesco a farti uscire

Oh, sei tutto quello che assaporo
Di notte nella mia bocca
Oh, scappi
Perché non sono quello che hai trovato
Oh, sei nelle mie vene
E non riesco a farti uscire.

Tutto cambierà.
Niente rimane uguale.
E nessuno qui è perfetto.
Oh, ma tutti sono da biasimare
Tutto quello su cui puoi contare
E tutto quello che puoi fingere
Ti lascerà al mattino
Ma ti troverà durante il giorno

Oh, sei nelle mie vene
E non riesco a farti uscire
Oh, sei tutto quello che assaporo
Di notte nella mia bocca
Oh, scappi
Perché non sono quello che hai trovato
Oh, sei nelle mie vene
E non riesco a farti uscire.
No, non riesco a farti uscire.
No, non riesco a farti uscire.

Tutto è buio.
E’ più di quanto tu possa sopportare.
Ma intravedi la luce del sole
Che risplende, risplende sul tuo viso.

Oh, sei nelle mie vene
E non riesco a farti uscire
Oh, sei tutto quello che assaporo
Di notte nella mia bocca
Oh, scappi
Perché non sono quello che hai trovato

Oh, sei nelle mie vene
E non riesco a farti uscire.
No, non riesco a farti uscire.
No, non riesco a farti uscire.
Oh, no non riesco a farti uscire.

5 giorni che ti ho persa…

https://www.youtube.com/watch?v=3GdgD64q2Z8

Amore mio come farò, a rassegnarmi a vivere…

E’ stata la relazione più lunga della mia vita… Lo sai, non ho mai amato nessuna come te. Ero consapevole che non sarebbe durata per sempre, ma Domenica… Vederti morire in quel modo… Non me l’aspettavo… Sicuramente il tuo è stato dolore perchè hai pensato che quella mattina ti avessi rimpiazzata…

Non ti dimenticherò mai… La mia Ciccia… Compagna di 1000 avventure… Un bacio GRANDE.

2009: tempo di bilanci…

2009

Siamo alla fine. E’ tempo di bilanci. Non economici, perchè se no bisognerebbe metterci una croce su… 😆

Anno anomalo. Per la prima volta in 30 anni, dolori “circoscritti”… E finalmente una bella dose di “normalità”.

Un ringraziamento a tutte le persone che hanno fatto parte di questo mio 2009, quelle che hanno fatto una comparsata “toccata e fuga”, quelle che sono arrivate e sono ancora “a bordo”, quelle che in questo 2009 sono “sono scese”.

Lieto di aver capito da solo (o in alcuni casi tramite “consigli”) di chi è bene che mi cirdondi e di chi NO

Tante cose tra alcune ore me le lascerò alle spalle… Porta chiusa tra 2009 e 2010… 8)

Avrei voluto scendere più nei dettagli con questo post, ma sarei risultato troppo noioso… L’importante è che certe cose nella mia mente e soprattutto NEL MIO CUORE sono CHIARISSIME

UN 2010 DA URLO A TUTTI, BUONI E CATTIVI!!! 😈

Seether feat. Amy Lee – Broken

I wanted you to know I love the way you laugh
I wanna hold you high and steal your pain away
I keep your photograph and I know it serves me well
I wanna hold you high and steal your pain

'Cause I'm broken when I'm lonesome
And I don't feel right when you're gone away

You've gone away, you don't feel me here, anymore

The worst is over now and we can breathe again
I wanna hold you high, you steal my pain away
There’s so much left to learn, and no one left to fight
I wanna hold you high and steal your pain

'Cause I'm broken when I'm open
And I don’t feel like I am strong enough
‘Cause I’m broken when I’m lonesome
And I don’t feel right when you’re gone away

'Cause I'm broken when I'm open
And I don’t feel like I am strong enough
‘Cause I’m broken when I’m lonesome
And I don’t feel right when you’re gone away

'Cause I'm broken when I'm lonesome
And I don't feel right when you're gone

You've gone away
You don't feel me here anymore

—————————————————————————

Volevo che lo sapessi
Amo il modo in cui ridi
Voglio renderti felice e soffiare via il tuo dolore
Ho la tua foto
So che mi ha assistito bene
Voglio renderti felice e soffiare via il tuo dolore

Perché sono a pezzi quando sono solo
Ed io non mi sento bene quando te ne vai lontano

Sei andata lontano
Non mi senti più qui, non più

Il peggio é passato ora e possiamo respirare ancora
voglio renderti felice, tu soffi via la mia sofferenza
E' rimasto ancora cosi tanto da imparare
E non é rimasto nessuno da combattere
voglio renderti felice e soffiare via la tua sofferenza

Perché mi sento a pezzi quando mi apro
Ed io non sento di essere abbastanza forte
Perché mi sento a pezzi quando sono solo
Ed io non mi sento bene quando te ne vai lontano

Anna Tatangelo – L’amore più grande che c’è

https://www.youtube.com/watch?v=p75rs00naZc

Ti ho lasciato uscirne fuori
Senza fare niente più
Ti ho lasciato dire non hai colpa tu
E ti ho lasciato poche cose
Per pensarci almeno su
E rimanere solamente un giorno in più
Io non so odiarti ora come potrei
Se non so amarti come vuoi
Non so fermarti ora come vorrei
Non ti ho abbracciato forte come tu vuoi
Non l'ho fatto mai
RIT. E scusami se sto male
Adesso che lei è accanto a te
Che è brava ad interpretare
L'amore più grande che c'è
Grande che a volte il cuore
Sembra scoppiare dentro di me
E comprendi quando sai
Che è finito ormai
Ma se i percorsi dell'amore
Fanno giri immensi noi
Ci troveremo un giorno a dire come va?
Va che ti amo ancora io ti direi
Ti abbraccerei più forte come tu vuoi
Come non ho fatto mai
RIT. E scusami se sto male
Ma adesso c'è lei accanto a te
Che è brava a non far andare via
L'amore più grande che c'è
Grande che neanche il mare
Può contenere dentro di sé
E rimpiangi perché sai
Che senza non ci stai
E il sole splende su te
Che amore totalmente dai
La notte ride di me
Che ho lasciato andare a lei
Quell'amore che vorrei insieme a te (E scusami se sto male)
L'amore più grande che c'è (Se lei ora è con te Ora scusa se sto male)
Non ti ho stretto forte a me amore (Non ti ho stretto forte a me Ora scusa se sto male)
Ma adesso non sei qui con me.. (Ma ora non sei..)

[IRONIC MODE] A… New Era… :-)

news

Ho riflettuto bene prima di buttare nero su bianco, ma volevo essere sicuro di avere le idee chiare e definitive.

Chi mi conosce sa che qui avevo l'abitudine di scrivere ogni mio pelo… Poi all'improvviso, dopo l'ingresso nella mia vita di qualcuno, a Marzo, ho iniziato a scrivere sempre più di rado, fino a smettere, perchè c'erano delle sfaccettature dei miei sentimenti che non erano chiare neppure a me. E prima di dare spiegazioni al mondo, dovevo fare chiarezza dentro di me…

Mesi di dubbi, incertezze. Mesi passati a combattere contro me stesso. A disperarmi. A fingere allegria (alla Tiziano Ferro) e piangere appena mi trovavo solo. O sfogarmi via sms con le persone più vicine a me.

Era venuto meno anche il mio più grande difetto, in questi mesi: la mia SINCERITA' ASSOLUTA. Per carità, non bugie… Ma verità non dette. Che mi consumavano dentro…

Poi… Arriva il 5 Luglio. Chi non sa che data fosse? E lì a star male, a ricordare e ricordare…

Arriva anche l'8 Luglio… Ed ho paura della sera di quel giorno… Ma poi…

Dicono che Facebook sia un pò la rovina dell'umanità. Facebook mi ha ridato la vita che per quasi 1 anno avevo messo in stand-by…

Inutile star lì a fare cronistorie… Diciamo che un "Calippo" ed un "lampo" hanno fatto si che quel giorno, dentro di me, finalmente si mettesse il punto a quella pagina dolorosa. E quella pagina è stata voltata. Un messaggio di stato, una richiesta d'amicizia, un gruppo, la chat… E tutto si è fatto più chiaro…

Giovedì al risveglio, quel dolore era finito… Passato. Ero inspiegabilmente ottimista. Avevo ricominciato a vivere.

Il male che ho ricevuto mi aveva abbagliato, tanto da non riuscirlo a focalizzare. Ma un nuovo amico è riuscito a far sì che tutto finalmente fosse messo a fuoco. Ed mi ha aiutato a distinguere il legno dall'oro.

E capire che c'era qualcuno che per 4 mesi aveva vissuto solo il peggio di me. E nonostante ciò, avevo fatto pesantemente breccia nel suo cuore. Come e perchè, non so…

Ma quella costanza, forza, quel sentirmi amato… Avrebbero fatto capitolare chiunque… Chiunque si sarebbe reso conto del dono (il regalo più grande??? :-D) divino che aveva ricevuto… Fino a cedere e riuscire di nuovo a dire, dopo mesi, TI AMO

Ebbene, la costanza è stata premiata. Le cicatrici prima o poi guariranno del tutto, solo GRAZIE A TE, e allora tornerà il vecchio Mario. Quello che avevano provato a fare fuori. Ma senza riuscirci…

E in tutta questa storia, col lieto fine, siamo tutti vincitori. C'è un solo perdente. Ma è un perdente assoluto mi sa… Ha perso con la vita… 😉

gallery

Riflessioni…

giovani-riflessioni-e5d01cbe-8bdd-4727-9b88-724e7e1c1820

E' una giornata come tante. Fa caldo, ma ne più ne meno rispetto a ieri. E rispetto a come credi potrà essere domani.

Nel lavandino qualche stoviglia sporca. I panni stesi ed asciutti da rientrare. Quel quadro comprato e buttato lì in un angolo da settimane, ancora da appendere. Pensi "dai, lo faccio dopo, magari stasera quando torno".

Esci per andare al lavoro. Ed all'improvviso succede qualcosa di inaspettato, che non dipende dalla tua volontà. Qualcosa di imprevedibile. Che infrange in maniera irrimediabile quel "domani", quel "dopo".

Quando ieri ho appreso la notizia di ciò che era accaduto, mi ha sì turbato, ma non credevo così tanto da piangere… Quando ieri sera sono arrivato a casa… Pensando che qualcun altro non sarebbe più tornato a casa…

Seppure non ti conoscessi… Ciao…

Che mi succede?

 

Whats Happening

Ero diventato convulsivo… Ero capace di scrivere anche più interventi in un giorno… Ed ora? L'ultimo risale esattamente alla fine di Marzo. 1 mese fa.

Le cose succedono lo stesso, evoluzioni ed involuzioni sono sempre all'ordine del giorno, ma Mario cambia. Mario non è più lo stesso.

Mario non sa gestire più le situazioni. Si vede passare i giorni, le settimane, i mesi davanti. Senza essere in grado di capire cosa vuole… Ed alla soglia dei 30 anni si sente ancora un adolescente indeciso…

Mario, come disse Giuseppe a Febbraio, ha addosso quella corazza che non sa usare. Che risulta quasi del tutto impenetrabile. Che gli impedisce sì di soffrire, ma anche semplicemente di vivere…

Mario vorrebbe dare a chi lo merita qualcosa di più… Ma non sa come fare…

Mario ha dentro cose inimmaginabili… Ma non riesce a tirarle fuori… Proprio non sa come fare… E dentro crescono, crescono… E prima o poi creeranno un'esplosione… E danni…

Mario vorrebbe tornare ad essere quello che è stato fino al 29 Settembre… Ma non sa come fare… E Mario… Non chiede mai aiuto, ne sa se sarebbe in grado di accettarlo…

Mario è inquieto… E non riesce a inquadrarne il motivo…

Mario vorrebbe solo tornare a vivere… Ad essere MARIO

Quante volte

 

490_forgive

Quante volte ho sperato che quel momento non sarebbe mai arrivato.

Quante volte ho sognato di vederti entrare dalla porta del negozio, come quella volta a Luglio, quando mi facesti la sorpresa più bella che potessi aspettarmi…

Quante volte all'arrivo di un sms, speravo fossi tu… E quante volte, se eri tu, ho sperato fosse per leggere parole che cambiassero quella "fine" che non era stata come avrei voluto…

Quante volte mi sono ritrovato a pensare a quel che abbiamo vissuto, e la reazione scontata era che scoppiassi a piangere…

Quante volte mi sono crogiolato a chiedermi dove avessi sbagliato, analizzando i miei comportamenti, e non trovandovi nulla di sbagliato, non perchè sia un santo, ma perchè non abbiamo mai avuto una lite per un motivo reale…

Quante volte sei stato l'ultimo pensiero la notte, prima di chiudere gli occhi, e il il primo quando mi svegliavo nel cuore della notte o la mattina dopo…

Quante volte ho pensato che quello che abbiamo fatto insieme, sarebbe rimasto "nostro" per sempre, senza possibilità di essere ripetuto…

Quante volte avrei voluto andare avanti, cancellare i ricordi… Rinunciare anche al bene, se necessario, pur di rinunciare al male…

Quante volte avrei voluto risvegliarmi da quest'incubo lunghissimo e ritrovarmi a quel caldo Lunedì di metà Settembre, quando cercavo come un forsennato il video de "il mio pensiero"… E non ricevere mai quell'sms…

Quante volte ho mentito a me stesso…

Quante volte ancora starò così male senza sapermi dare pace? 😥