Tag: arrivederci

arrivederci da VodaWorld.it

Un viaggio iniziato ad Ottobre 2002, quasi 9 anni fa. 2 amici che decidono di mettere su, per scommessa, un sito non ufficiale dedicato al loro gestore preferito. Successi, sconfitte, errori, strategie vincenti, quel che è sicuro tante emozioni. Questo è stato VodaWorld per quasi 9 anni. Almeno per come l'ho vissuto io.

Ma, si sa, il mercato cambia. Le persone e i loro interessi mutano. Nel corso degli ultimi anni, diversi sono stati i tentativi per "riprendere" VodaWorld, ma vuoi Vodafone Lab che si è accaparrata la fetta di utenti che prima passavano da qui, vuoi proprio gli interessi di amministratori e moderatori cambiati, vuoi l'assenza di scoop che una volta ci venivano forniti dai "Support", si è inesorabilmente andati verso la "catastrofe". E proprio ieri, dopo aver perso l'ennesimo amministratore, ho capito che il viaggio di VodaWorld è giunto al suo termine. Mi piace pensare ad un "pensionamento" e non ad una "morte". E ad un "arrivederci" anzichè un "addio"…

Il turbine di sensazioni che provo in questo momento è indescrivibile. Da una parte vedo il passato. Gli amici trovati qui (e anche quelli persi). I successi. Dall'altra vedo questo "traguardo" un pò come una sconfitta. Quel che è certo che se si parla di "colpe" o di "meriti", sono da dividere equamente tra tutti coloro che hanno popolato i "piani alti" di VodaWorld.

Il Forum e il resto del sito saranno garantiti fino al 17 Luglio. Nei giorni successivi sarà premuto il pulsante "off".

Ancora grazie per questi 9 anni insieme.

Mario (Blue)

un saluto ad una persona buona

 

say-goodbye-english

Sono sempre stato sostenitore della teoria secondo la quale sono centinaia, migliaia le persone le cui vite si incrociano con la nostra, seppure per pochi istanti. E sono pochissime quelle che, 1 secondo, 1 mese o 1 anno, è irrilevante, lasciano il segno…

Alcuni giorni fa, come un fulmine a ciel sereno, sono venuto a sapere della scomparsa del papà di un mio amico. E' una di quelle cose che lascia il segno. Già, perchè lo conoscevo ormai da quasi 12 anni. Ci vedevamo 5 o 6 volte all'anno, a Torremezzo, a passeggio sul lungomare, come anche quest'estate, alcuni mesi fa appena, a lamentarci del fatto che le cose non cambiassero mai…

Beh, nell'estate 2009 le cose saranno cambiate. Lui non ci sarà più.

Mi ha fatto un stranissimo effetto questa cosa. Lo conoscevo davvero poco ma mi sapeva di persona BUONA. Ed era davvero un grande simpaticone.

Arrivederci, Sig. Mario… 😥

LOVE in musics

fbb7aa78fff8ec06aebcb5411b757e8b

Tutta quella che è stata la nostra storia, è stata costantemente scandita ed accompagnata da qualcosa che tu adori, la musica.

Dall’ascoltare RDS in macchina nelle nostre lunghe sere nei parcheggi dell’Università, al sottofondo musicale mentre facevamo l’amore. Me l’hai fatta entrare nel sangue, non che prima non mi piacesse sia chiaro, ma da te in poi rivivo la mia vita anche solo in una o due parole di una canzone, tanto da farla “mia”…

E da quel 5 Luglio che ne sono state tante di frase tratte da canzoni che mi hanno parlato di noi… Interminabile la lista, ma provo a portarne la maggior quantità possibile:

Continue reading “LOVE in musics”

6 mesi di te

 

6_months_grande

Strano che dopo appunto cosi tanto tempo ancora menzioni la data… Ma è comunque qualcosa che mi fa venire un brivido lungo la schiena… Pensare a quel pomeriggio e alla tempesta di emozioni in mezzo alla quale mi sono ritrovato, inconsapevole. E con te li affianco a me…

In questi giorni ho sperato realmente per l’ultima volta. Ho sperato prima di poter tornare indietro, a 6 mesi fa, e poter rivivere tutto omettendo di commettere 2 sciocchi errori che avrebbero potuto evitare che le cose andassero come invece sono poi andate. Ma non è facile riportare il mondo indietro di mezzo anno. Ho sperato allora che gli effetti di quei 2 sciocchi errori potessero essere annullati. Ma troppe persone sono state coinvolte nelle nostre vite in questi ultimi mesi, ed anche quello è diventato qualcosa di irrealizzabile.

Finchè… Tutto non è improvvisamente cambiato. Si chiama rassegnazione. Mi sono rassegnato ad aver vissuto quel periodo cosi com’è stato, non cancellerò ne rinnegherò mai i ricordi, per me tutti piacevolissimi, ma oggi so che “non sarà mai più”… Scioccamente spero però tu possa ancora far parte della mia vita. Perché me l’hai cambiata. E ti voglio bene, nonostante tutto… E sto “tutto” lo sappiamo io e te…

Stavolta ti dico, con le lacrime si, perché ancora mi susciti emozioni fortissime, ma anche con un sorriso striminzito, ARRIVEDERCI… 😉