Tag: confusione

I’m confused…

 

man_confused

Boh… Inizio a non capirmi… Un tempo in momenti di NOVITA', INNOVAZIONI e CAMBIAMENTI, avrei passato le giornate a scrivere, raccontarmi, sfogarmi… E invece… Inizio a tenere tutto dentro, tutto per me… Meno "platealità"? Starà calando la mia "voglia di riflettori", il mio egocentrismo?

Sabato 7: Beh… Il pomeriggio di Sabato penso sia stata la cosa + positiva degli ultimi mesi… Quell'incontro, uno come tanti, senza troppe aspettative… E la sorpresa migliore… ūüėģ
E la sera… Lo schifo più assoluto… Un GRAZIE alla mia "salvatrice" Patrizia…

Domenica 8: Mi sveglio nello scazzo più assoluto per lo schifo della sera prima, per il mal di testa atroce… Poi… Quel pomeriggio cambia tutto… Sono davvero CONTENTO di aver avuto la possibilità di conoscere persone nuove, belle persone… Mi riferisco a Silvia, Luigi, Andrea e Antonio… Ninete lavate di faccia… Ma davvero BELLE PERSONE

Martedì 10: Beh… Io imbranatissimo come sempre… Per fortuna ero l'unico… E d'improvviso una serata che poteva essere come tante, si trasforma in un nuovo inizio… Con "il regalo più grande" di Tiziano Ferro a farmi casualmente da colonna sonora… Con i piedi per terra, ma se non altro qualche passo in avanti l'ho fatto… E posso dire di stare un pò meglio con me stesso, seppure alcuni pensieri ancora fanno male… Ma se le cose dovessero andare COME VORREI, i pensieri diventeranno sempre più radi fino a diventare solo un accenno di sorriso, nel caso in cui dovessero riaffiorare…

Mercoledì 11: Una conversazione che mi destabilizza, volta a cambiarmi il futuro… Ma forse non sono pronto all'aria di cambiamento… Non ora… Non sono pronto a rinunciare a NULLA di ciò che ho oggi…

Lo so… Mai criptico come in questo intervento… Ma le cose cambiano, Mario è in continua mutazione, evoluzione… Fa parte del gioco… Sono confuso, sul serio… I'm confused

La chiamerebbero “buffa cosa”…

… ma a me inizialmente ha fatto uno strano effetto, strane sensazioni…

Poi ha strappato via un mezzo sorriso…

E infine… In pieno stile “MARIO“, il sorriso si √® trasformato in lacrime…

Iniziamo da questo…
puzzle
e dalla strana teoria sfornata ieri…

Ognuno di noi √® la tessera di un puzzle. Ogni tessera ha 4 lati. Ed ogni lato si interseca SOLO col pezzo corrispondente. Ogni pezzo di puzzle si pu√≤ agganciare solo al pezzo creato a posta per conbaciare…

Da questo: per ognuno di noi, l√† fuori, c’√® un numero “limitato” di persone che sono fatte APPOSTA PER NOI… Ma ci sono. La difficolt√† dov’√®? Nell’incontrarle queste persone…

Io il mio 1′ lato sono fiero di dire che l’ho “impegnato”. So che la persona perfetta per me √® gi√† stata attaccata ad uno dei miei lati. E gioisco perch√® ho potuto scoprire cose, emozioni e sentimenti che non sapevo esistessero…

FINE DELLA PARTE “TEORICA”…

Passiamo alla parte pratica ed agli strani meccanismi della mia mente contorta…

Sabato sera, come ormai ogni Sabato sera, ci incontriamo… Ci salutiamo… Chiedo l’esito dell’esame che sapevo avesse fatto la mattina, tutto bene.

Si chiacchiera un p√≤, del pi√Ļ e del meno. Ad un tratto mi dice: “ricordi quando mi dicesti che mi auguravi di trovare chi ti facesse passare quel che ti avevo fatto passare io? Mi √® successo…”

Mi sono GELATO… Il mio augurio era quello, ma detto in un momento di rabbia, ma era integrato da “tutto, sia le cose belle che le cose brutte… E quando succeder√† ne riparleremo…”

Mi ha stupito che si ricordasse quella mia frase, e che me ne abbia parlato… Non l’avrei mai immaginato…

Ieri, improvvisamente, la mente si mette a macinare…

Sono passato per vari “stadi”: amore, odio, indifferenza…

E Sabato sera…? Sabato sera mi accorgo che di fronte avevo di nuovo la persona di cui mi ero follemente innamorato, quella persona che pensavo fosse stato solo frutto di finzione… In realt√† era di nuovo l√¨, ESISTEVA. E ci stavo parlando…

Poi ho realizzato però 2 cose:
‚ě° chiunque avessi davanti, CIO’ CHE E’ STATO NON POTRA’ ESSERE MAI PIU’
‚ě° e la cosa che forse non mi aspettavo proprio √® che… COMUNQUE NON SONO PIU’ INNAMORATO

Un turbine di emozioni che mi hanno gettato nella confusione pi√Ļ totale…

Potrei addirittura arrivare al 4′ “stadio”: VOLER BENE

Perch√®? E’ STATO, E’ e RESTERA’ SEMPREIL MIO 1′ VERO AMORE… Qualunque cosa sia accaduta… ūüôā

17/02/2009 – Ancora pensieri sparsi…

2 settimane e mi ritrovo ad avere ancora le idee confuse, anzi, di nuovo le idee confuse…

Una stabilit√† l’avevo raggiunta dopo quell’episodio casuale e che pensavo “isolato”…

Un p√≤ di tempo per riassestarmi, poi la nevicata del 13… E beh, quella si che mi ha creato qualche dubbio…

Il pomeriggio mi sono avventurato stile papera tra la neve per andare a prendere un caff√® a casa di un amico. Ed √® stato davvero un pomeriggio piacevole, a chiacchierare fino alle 18…

La serata sembrava partita tranquilla, e soprattutto senza pretese ne aspettative…
Ma poi… Prima mi turba questo:
96...
ma diciamo che arrivato ad un certo punto, ok la casualit√†, ma poi la cosa mi ha fatto solo sorridere e me ne sono sbattuto…

Poi il resto della serata a combattere contro l’indifferenza altrui, ed infine (come mi ha detto qualcuno) a fare il cagnolino per attirare l’attenzione… E pare che, seppure in ritardo, alla fine sia arrivato al mio obiettivo…

Ma quella sera non era destino…

Veniamo al giorno dopo, il tanto temuto San Valentino. Timore inutile, superato presto.

Ho avuto la fortuna di conoscere una bella persona, con la quale mi sono trovato subito a mio agio…

La sera, cena al cinese (per la quale il mio stomaco ancora ringrazia), sono stato davvero bene e l√¨ comunque sono iniziate le provocazioni…

Provocazioni interrotte poi ma riprese verso le 3… Provocazioni COLTE poi… 8)

Non facevo una cazzata simile da tanto, tanto tempo. E come sempre non rimpiango nulla…

Ora devo solo fare un p√≤ di chiarezza dentro me… Sono abituato a SAPERE CIO’ CHE VOGLIO, sempre.

Gli schemi che avevo sempre seguito in vita mia, nelle ultime settimane sono stati sconvolti… Che mi star√† succedendo? Realmente cambiamento IRREVERSIBILE, o semplice adattamento TEMPORANEO alle situazioni che sto vivendo, che non so gestire ma che non mi dispiacciono?

Ma mi è stato fatto capire da una persona, che ancora conosco poco, che non ho affatto le idee chiare.

Sicuramente ho paura di scottarmi. Ho addosso una corazza, che non so usare…

Voglio solo evitare che le sofferenze che mi hanno segnato negli ultimi mesi possano ricominciare… Spero di riuscire a far luce dentro di me. Perch√® ne ho bisogno…