Tag: fine

Nelle mie vene

Niente va come da programma.
Tutto si romperà.
La gente dice addio.
Ognuno nel suo modo speciale.
Tutto quello su cui puoi contare
E tutto quello che puoi fingere
Ti lascerà al mattino
Ma ti troverà durante il giorno

Oh, sei nelle mie vene
E non riesco a farti uscire

Oh, sei tutto quello che assaporo
Di notte nella mia bocca
Oh, scappi
Perché non sono quello che hai trovato
Oh, sei nelle mie vene
E non riesco a farti uscire.

Tutto cambierà.
Niente rimane uguale.
E nessuno qui è perfetto.
Oh, ma tutti sono da biasimare
Tutto quello su cui puoi contare
E tutto quello che puoi fingere
Ti lascerà al mattino
Ma ti troverà durante il giorno

Oh, sei nelle mie vene
E non riesco a farti uscire
Oh, sei tutto quello che assaporo
Di notte nella mia bocca
Oh, scappi
Perché non sono quello che hai trovato
Oh, sei nelle mie vene
E non riesco a farti uscire.
No, non riesco a farti uscire.
No, non riesco a farti uscire.

Tutto è buio.
E’ più di quanto tu possa sopportare.
Ma intravedi la luce del sole
Che risplende, risplende sul tuo viso.

Oh, sei nelle mie vene
E non riesco a farti uscire
Oh, sei tutto quello che assaporo
Di notte nella mia bocca
Oh, scappi
Perché non sono quello che hai trovato

Oh, sei nelle mie vene
E non riesco a farti uscire.
No, non riesco a farti uscire.
No, non riesco a farti uscire.
Oh, no non riesco a farti uscire.

Sai, la gente è strana…

… prima si odia e poi si ama
cambia idea improvvisamente,
prima la verità poi mentirà
senza serietà, come fosse niente…

Cantava così Mia Martini nel lontano 1989…

E probabilmente la lunga insonnia di stanotte, mi ha fatto da spunto per costruire il lungo concetto che segue.

Mi son fatto un salto nel passato a ritroso, e ho trovato un numero sostanzioso di casi "incriminati".

Ho pensato che il problema, a quel punto, fossi io. Dopo un'accurata analisi, mi sono però ripulito la coscienza. Perchè?

Reputo di essere un "simil agricoltore". Mi piace "seminare", lavoro tanto per "coltivare". Finita questa fase, l'agricoltore si ferma e si "gode" i frutti del proprio lavoro. A me invece questo non succede mai. Mi è capitato troppo spesso di imbattermi nei casi più disparati:

Amicizie che si professano "eterne", che finiscono appena le abitudini di uno dei 2 cambiano. E ci si perde, non si trovano 5 minuti per mandare un messaggio su Facebook…

Amicizie ai limiti della "fratellanza", che poi sfociano in "cerchiamo di vederci" o "organizziamo che ci vediamo", ma in realtà non si trovano 5 minuti liberi per prendere un caffè insieme…

Amicizie che svaniscono nel nulla non appena arriva l'amichetto nuovo, capace di cancellare qualsiasi cosa condivisa fino a quel momento…

Amicizie del tipo "il mio migliore amico", che diventano mute quando nel quadretto uno degli oggetti si scopre non essere bianco, ma grigio. E che poi si limitano a 2 o 3 comparsate l'anno solo per richiedere assistenza…

Altre amicizie del tipo "il mio migliore amico" che si autodistruggono ad ogni cazzata commessa, per la sola paura di essere giudicati da quella che probabilmente si ritiene una voce obiettiva…

Sicuramente non sono perfetto. Ma ancor più sicuramente, in amicizia devo proprio essere iellato.

Magari ora, messi nero su bianco, mi saranno utili per imparare dai miei errori e cercare di evitarli in futuro. Lo scrivo, ma non ci credo neppure io… 🙂

Evoluzioni…

evo2_2210436b

Un anno fa, di questi tempi, stavo vivendo il periodo più nero della mia esistenza. Appeso a false speranze, incapace di aprire gli occhi. Tutto quel dolore mi stava cambiando, e mi sono trincerato per mesi dietro l'illusione che sarebbe stata una cosa temporanea, che finito di star male sarei ritornato io, quello di un tempo…

Quel periodo è finito, non importa riuscire a determinare se a MARZO, a LUGLIO o quando… E' finito…

Ho realizzato di aver buttato tantissimo tempo, energie e lacrime dietro a qualcuno che non meritava NULLA da me… E anche quel capitolo si è chiuso, ormai da un bel pò…

Ma con se si è portato una parte di me… E' facile dire "questo sono"… Ma oggi sono decisamente diverso da Luglio del 2008… PEGGIORE

Ancora più cinico, più freddo, menefreghista, distratto…

I primi tempi promettevo a QUALCUNO: "dammi tempo e conoscerai il vero Mario"… Meno male che mi ha conosciuto direttamente come sono oggi… E mi ha accettato per quello che ha visto… Perchè altrimenti, a voglia d'aspettare… 🙂

Il mio nuovo "modo di essere" mi ha portato a rimettere in discussione quasi tutti i rapporti che avevo… Quelli "superficiali" e soprattutto "superflui" hanno fatto il loro corso, affievolendosi, spezzandosi o scomparendo del tutto… E magari vuol dire che erano destinati a fare quella fine 8)

I pochi sopravvissuti probabilmente erano quelli "forti", "veri"… E probabilmente si tratta di persone davvero PAZIENTI 😆

Non darò soddisfazioni a nessuno facendo nomi, ma un GRAZIE a chi oggi fa parte REALMENTE della mia vita è d'obbligo… VI VOGLIO BENE

P.S. Questo è Mario… Prendere o lasciare… :mrgreen:

the last goodbye

the-only-way

Ebbene ci siamo arrivati. Mia sorella mi diceva sempre che ero per le cose plateali, e allora meglio esserlo fino in fondo… 8)

Ho predisposto che il blog resti online per qualche anno ancora, un pò una sorta di diario, e chi mi ha conosciuto, potrà tornare qui a leggere i miei deliri…

Un anno fa a quest'ora… Vabbè, inutile rinfrescare concetti già noti. A quest'ora dovrei essere "in mare". In quel luogo che solo dannazione mi ha portato. Che mi ha strappato via più di una cosa. Ma forse era giusto finisse così. Perchè fino ad 1 anno fa avevo provato TANTE cose, ma dopo quel 5 Luglio posso dire di aver avuto TUTTO nella vita. E forse per via di quell'evento che "mi ha cambiato la vita", è stato tutto così perfetto da voler congelare per sempre nella mia mente quel modo di stare (seppure di sofferenze ne ho patite, fino alla fine).

Vabbò non sono psicologo quindi non vado a cercare di leggere nella mia mente contorta visto che è IMPOSSIBILE.

Un GRAZIE alle persone che, in un modo o nell'altro, hanno fatto parte della mia vita…

CIAO

Riflessioni…

giovani-riflessioni-e5d01cbe-8bdd-4727-9b88-724e7e1c1820

E' una giornata come tante. Fa caldo, ma ne più ne meno rispetto a ieri. E rispetto a come credi potrà essere domani.

Nel lavandino qualche stoviglia sporca. I panni stesi ed asciutti da rientrare. Quel quadro comprato e buttato lì in un angolo da settimane, ancora da appendere. Pensi "dai, lo faccio dopo, magari stasera quando torno".

Esci per andare al lavoro. Ed all'improvviso succede qualcosa di inaspettato, che non dipende dalla tua volontà. Qualcosa di imprevedibile. Che infrange in maniera irrimediabile quel "domani", quel "dopo".

Quando ieri ho appreso la notizia di ciò che era accaduto, mi ha sì turbato, ma non credevo così tanto da piangere… Quando ieri sera sono arrivato a casa… Pensando che qualcun altro non sarebbe più tornato a casa…

Seppure non ti conoscessi… Ciao…

Studio 3 – Non ci sei

Le lacrime di questi giorni sono amplificate e moltiplicate da questa canzone… E dalle sue parole… Se solo fosse possibile vendere la mia anima per riavere ciò che voglio

Studio 3 – Non ci sei

Ripensavo ai giorni passati
Io e te e a quel bacio che
Mi ha lasciato
Un'impronta profonda nel cuore

Insolita malinconia
Di te che sei andata via
Il dolore è troppo forte e non sai
Quanto ti vorrei
Per dirti che…

Se si potesse giuro venderei l'anima
Per riavere te così splendida ma io so
So che non ci sei
Se si potesse ruberei un nostro attimo
Per riaverti qui e riviverlo
Ma io so, so che non ci sei vicino a me.
So che non ci sei
Qui vicino a me non è importante lo sai

Ripensare a una storia rovinata
Da un pensiero tra noi
Insolita malinconia
Di te che sei andata via
Il dolore è troppo forte e non sai
Quanto ti vorrei per dirti che…

Se si potesse giuro venderei l'anima
Per riavere te così splendida ma io so
So che non ci sei
Se si potesse giuro venderei l'anima
Per riavere te così splendida ma io so
So che non ci sei.

Immaginarti vorrei qui vicino a me
Non rifarò più errori con te
Ti prego torna da me
Ho bisogno di te.

Se si potesse giuro venderei l'anima
Per riavere te così splendida ma io so
So che non ci sei
Se si potesse giuro venderei l'anima
Per riavere te così splendida ma io so
So che non ci sei
Vicino a me.

Modà – Ora vai

Scoperti da poco come gruppo, ma molte delle loro canzoni sono diventate la colonna sonora, nella mia macchina, dei giri in cui volevo farmi del male… Questa, in particolare, è un insieme di frasi che potrei dire IO ed altre che potrebbe dire quel FANTASMA che, a volte, ancora ruota intorno alla mia vita…

BLU = IO
ROSSO = FANTASMA

Quando si spegne un sentimento
Mi sento come un vuoto dentro
Pensare che ti ho amata tanto
E che per te ho pianto
Non riesco più a rispondermi

Sento che vorrei scappare da te
Ma ho paura che potresti fare qualche cosa che
Che non si può più rimediare

Ti accorgerai che non hai perso niente
Ma solo un uomo egoista e prepotente
Che pensa solo a se stesso e al sesso

No, non dimenticherò
Tutto quello che abbiamo fatto insieme
Però ora vai
Perché, perché se no
Mi viene voglia di stringerti

Scusami lo so quanto male ti fa
E non entriamo nei particolari
No, non parliamo delle donne che ho avuto
Mentre tu dormivi
Ma ora non pensare che
Tu mi facevi mancare qualcosa

Tu sei stato il primo vero amore
Che non potrò mai dimenticare

Lo so che non mi credi e piangi
No, come potrei
Mentirti adesso che ti ho detto tutto e poi
Chissà, chissà se ci riuscirò
Un giorno a vederti con qualcuno sorridere
No, questo no, amore mio, amore mio

E tu, e tu resterai
Il pensiero più bello delle notti in cui io no
No, io non troverò
L’ispirazione per una canzone
Che riaccenderà i ricordi tra noi
Tu non scordarti mai….di noi
Ora vai, ora vai, ora vai, ora vai…

Ricordi via sms – parte 2

sms

2' ed ultima parte degli sms (che sono salvati sul telefono e sono in totale più di 500!), quelli ricevuti dopo il suo "ritorno"…

Notare come si parta da "durante il giorno ti penso e mi maledico x il male che ti sto facendo, avrai sempre il mio affetto", si passi per "Ma io non ti ho mai detto di sparire!", un timido "tvb" fino al glaciale "Grazie di esserci"…

Mi ero illuso. Avevo sperato, aggiungo come al solito il NONOSTANTE TUTTO, che avremmo mantenuto un rapporto… E invece più di salutarmi da lontano quando è capitato di vederci o un rispondere in maniera strincinata quando mi è capitato di mandarti qualche sms, non mi hai concesso.

Sarà ciò che merito DA TE dopo tutto quel che ti ho dato ed ho fatto per te… Tutto serve a fare esperienze nella vita, DICONO…
😳

gallery

Ricordi via sms – parte 1

sms

Chi mi conosce sa quanto abbia adorato, da fine Settembre in poi, farmi male rileggendo gli sms ricevuti dal 5 Luglio al 15 Settembre

Beh, ne ho fatto una selezione (non significa sputtanare cose MIE, ma condividerle…) e mi piace mostrarli a chi, di tanto in tanto, visita il mio blog…

Sfido chiunque, leggendo certe parole che non solo venivano scritte, ma anche dette, a non innamorarsi alla follia del mittente di quegli sms…

Anche se oggi, rileggendomi, mi chiedo quanto di sincero ci fosse in quelle parole… 😥

gallery

Ho perso

 

lost

Ci sono guerre, lotte, battaglie di ogni genere che vengono combattute ogni giorni. Di dimensioni diverse, dalle guerre tra paesi alle guerre tra persone.

Mi sono ostinato a combattere da solo, un pò come Don Chisciotte contro i mulini a vento. Dal 29 Settembre ho portato avanti la mia guerra. Fatta di tantissimi scontri. E oggi, all'improvviso, mi accorgo di averli persi TUTTI. Dal 1' all'ultimo. E la maggiorparte li ho persi perchè a combattere ero io, ma non contro di te, ma contro la tua INDIFFERENZA.

E stamattina mi accorgo che la guerra è terminata. Da un pezzo. E ne esco assolutamente perdente. Mi hai ANNIENTATO. Non so se fosse la tua intenzione, ma è sicuramente il risultato finale.

Non ce la faccio più. Non ho un briciolo di forza, e mi servirebbe a reagire. Voglio solo riposarmi. Trovare la pace che mi merito, dopo l'inferno in cui mi hai catapultato…

LOVE in musics

fbb7aa78fff8ec06aebcb5411b757e8b

Tutta quella che è stata la nostra storia, è stata costantemente scandita ed accompagnata da qualcosa che tu adori, la musica.

Dall’ascoltare RDS in macchina nelle nostre lunghe sere nei parcheggi dell’Università, al sottofondo musicale mentre facevamo l’amore. Me l’hai fatta entrare nel sangue, non che prima non mi piacesse sia chiaro, ma da te in poi rivivo la mia vita anche solo in una o due parole di una canzone, tanto da farla “mia”…

E da quel 5 Luglio che ne sono state tante di frase tratte da canzoni che mi hanno parlato di noi… Interminabile la lista, ma provo a portarne la maggior quantità possibile:

Continue reading “LOVE in musics”