Tag: morte

Tuffo nel passato

https://www.youtube.com/watch?v=Do2_BnPurps

E faccio un tuffo nel passato (e nel trash, probabilmente)… Sarà stato il 92 o 93, non oltre, eppure sta scena mi rimase impressa…

Purtroppo in Italiano non si trova… Comunque, Ridge viene a sapere che sua moglie è gravemente malata di leucemia, che non ha speranze… Così di botto le riempie di ciondolo il braccialetto degli anniversari… Doveva essere un ciondolo per ogni anniversario… Ma non c'è tempo… Una casetta, una scarpetta di bebè e il simbolo dell'infinito…

E ogni volta che la vedo, mi viene un nodo alla gola… 😳

the last goodbye

the-only-way

Ebbene ci siamo arrivati. Mia sorella mi diceva sempre che ero per le cose plateali, e allora meglio esserlo fino in fondo… 8)

Ho predisposto che il blog resti online per qualche anno ancora, un pò una sorta di diario, e chi mi ha conosciuto, potrà tornare qui a leggere i miei deliri…

Un anno fa a quest'ora… Vabbè, inutile rinfrescare concetti già noti. A quest'ora dovrei essere "in mare". In quel luogo che solo dannazione mi ha portato. Che mi ha strappato via più di una cosa. Ma forse era giusto finisse così. Perchè fino ad 1 anno fa avevo provato TANTE cose, ma dopo quel 5 Luglio posso dire di aver avuto TUTTO nella vita. E forse per via di quell'evento che "mi ha cambiato la vita", è stato tutto così perfetto da voler congelare per sempre nella mia mente quel modo di stare (seppure di sofferenze ne ho patite, fino alla fine).

Vabbò non sono psicologo quindi non vado a cercare di leggere nella mia mente contorta visto che è IMPOSSIBILE.

Un GRAZIE alle persone che, in un modo o nell'altro, hanno fatto parte della mia vita…

CIAO

Riflessioni…

giovani-riflessioni-e5d01cbe-8bdd-4727-9b88-724e7e1c1820

E' una giornata come tante. Fa caldo, ma ne più ne meno rispetto a ieri. E rispetto a come credi potrà essere domani.

Nel lavandino qualche stoviglia sporca. I panni stesi ed asciutti da rientrare. Quel quadro comprato e buttato lì in un angolo da settimane, ancora da appendere. Pensi "dai, lo faccio dopo, magari stasera quando torno".

Esci per andare al lavoro. Ed all'improvviso succede qualcosa di inaspettato, che non dipende dalla tua volontà. Qualcosa di imprevedibile. Che infrange in maniera irrimediabile quel "domani", quel "dopo".

Quando ieri ho appreso la notizia di ciò che era accaduto, mi ha sì turbato, ma non credevo così tanto da piangere… Quando ieri sera sono arrivato a casa… Pensando che qualcun altro non sarebbe più tornato a casa…

Seppure non ti conoscessi… Ciao…

un saluto ad una persona buona

 

say-goodbye-english

Sono sempre stato sostenitore della teoria secondo la quale sono centinaia, migliaia le persone le cui vite si incrociano con la nostra, seppure per pochi istanti. E sono pochissime quelle che, 1 secondo, 1 mese o 1 anno, è irrilevante, lasciano il segno…

Alcuni giorni fa, come un fulmine a ciel sereno, sono venuto a sapere della scomparsa del papà di un mio amico. E' una di quelle cose che lascia il segno. Già, perchè lo conoscevo ormai da quasi 12 anni. Ci vedevamo 5 o 6 volte all'anno, a Torremezzo, a passeggio sul lungomare, come anche quest'estate, alcuni mesi fa appena, a lamentarci del fatto che le cose non cambiassero mai…

Beh, nell'estate 2009 le cose saranno cambiate. Lui non ci sarà più.

Mi ha fatto un stranissimo effetto questa cosa. Lo conoscevo davvero poco ma mi sapeva di persona BUONA. Ed era davvero un grande simpaticone.

Arrivederci, Sig. Mario… 😥