Tag: Tiziano Ferro

Tiziano Ferro – La differenza tra me e te

Dopo 3 anni un meraviglioso ritorno… Grande Tiziano!!!

La differenza tra me e te
Non l’ho capita fino in fondo veramente bene
Me e te
Uno dei due sa farsi male, l’altro meno
Però me e te
E’ quasi una negazione.

Io mi perdo nei dettagli e nei disordini, tu no
Eterno il tuo passato e il mio passato
Ma tu no.
Me e te, è così chiaro
E sembra difficile.

La mia vita
Mi fa perdere il sonno, sempre
Mi fa capire che è evidente
La differenza tra me e te.
Poi mi chiedi come sto
E il tuo sorriso spegne i tormenti e le domande
A stare bene, a stare male, a torturarmi, a chiedermi perchè.

La differenza tra me e te
Tu come stai? Bene. Io come sto? Boh!
Me e te
Uno sorride di com’è, l’atro piange cosa non è
E penso sia un errore.

Ah, io ho molte incertezze, una pinta e qualche amico
Tu hai molte domande, alcune pessime, lo dico
Me e te, elementare
Non vorrei andare via.

La mia vita
Mi fa perdere il sonno, sempre
Mi fa capire che è evidente
La differenza tra me e te.
Poi mi chiedi come sto
E il tuo sorriso spegne i tormenti e le domande
A stare bene, a stare male, a torturarmi, a chiedermi perchè.

E se la mia vita ogni tanto azzerasse
L’inutilità di queste insicurezze
Non te lo direi.
Ma se un bel giorno affacciandomi alla vita
Tutta la tristezza fosse già finita
Ritornerei da te.

Poi mi chiedi come sto
E il tuo sorriso spegne i tormenti e le domande
A stare bene, a stare male, a torturarmi, a chiedermi perchè.

La differenza tra me e te
Tu come stai? Bene. Io come sto? Boh!
Me e te
Uno sorride di com’è, l’altro piange cosa non è
E penso sia bellissimo
E penso sia bellissimo.

I’m confused…

 

man_confused

Boh… Inizio a non capirmi… Un tempo in momenti di NOVITA', INNOVAZIONI e CAMBIAMENTI, avrei passato le giornate a scrivere, raccontarmi, sfogarmi… E invece… Inizio a tenere tutto dentro, tutto per me… Meno "platealità"? Starà calando la mia "voglia di riflettori", il mio egocentrismo?

Sabato 7: Beh… Il pomeriggio di Sabato penso sia stata la cosa + positiva degli ultimi mesi… Quell'incontro, uno come tanti, senza troppe aspettative… E la sorpresa migliore… 😮
E la sera… Lo schifo più assoluto… Un GRAZIE alla mia "salvatrice" Patrizia…

Domenica 8: Mi sveglio nello scazzo più assoluto per lo schifo della sera prima, per il mal di testa atroce… Poi… Quel pomeriggio cambia tutto… Sono davvero CONTENTO di aver avuto la possibilità di conoscere persone nuove, belle persone… Mi riferisco a Silvia, Luigi, Andrea e Antonio… Ninete lavate di faccia… Ma davvero BELLE PERSONE

Martedì 10: Beh… Io imbranatissimo come sempre… Per fortuna ero l'unico… E d'improvviso una serata che poteva essere come tante, si trasforma in un nuovo inizio… Con "il regalo più grande" di Tiziano Ferro a farmi casualmente da colonna sonora… Con i piedi per terra, ma se non altro qualche passo in avanti l'ho fatto… E posso dire di stare un pò meglio con me stesso, seppure alcuni pensieri ancora fanno male… Ma se le cose dovessero andare COME VORREI, i pensieri diventeranno sempre più radi fino a diventare solo un accenno di sorriso, nel caso in cui dovessero riaffiorare…

Mercoledì 11: Una conversazione che mi destabilizza, volta a cambiarmi il futuro… Ma forse non sono pronto all'aria di cambiamento… Non ora… Non sono pronto a rinunciare a NULLA di ciò che ho oggi…

Lo so… Mai criptico come in questo intervento… Ma le cose cambiano, Mario è in continua mutazione, evoluzione… Fa parte del gioco… Sono confuso, sul serio… I'm confused

Tiziano Ferro e gli “angeli”…

 

angels-630x420

Mi è capitato casualmente di ascoltare più canzoni di Tiziano Ferro e accorgermi di una strana coincidenza

In molti testi compare la parola "angelo" o "angeli"… Sarà una combinazione? 😉

Come una combinazione potrebbe essere anche il fatto che la 1° canzone incisa da Ferro, inedita, sia "angelo mio", cover dell'Americana "angel of mine"…

Centoundici – "Ascolto i messaggi in codice nel cuore una mattina, sui binari del metrò di angeli di città"…

Chi non ha talento insegna – "Riposerà tra gli angeli, stringendo forte a sé"…

Sere nere – "Ripenserai agli angeli, al caffe caldo svegliandoti"…

Alla mia età – "quindi se escludi gli aviatori, falchi, nuvole, gli arei, aquile, e angeli rimani te"…

Io ho tratto le mie conclusioni… Voi? 🙂

our soundtrack

hqdefaultPlaylist del cd che ti ho regalato…

Ligabue – Il centro del mondo

Inutile ti dica perché ho messo una delle nostre canzoni…

Le Vibrazioni – Dimmi

La sera del 5 Luglio, massaggiando, mi dicesti che TI FACEVA PENSARE A ME…

Ewan McGregor – How wonderful life is (MOULINE ROUGE)

Anche questa me la dedicasti via sms quella stessa sera…

Ligabue – Il mio pensiero

Quanti pianti su queste parole… E quante volte ancora ci piangerò su…

Jovanotti – A te

La più bella dichiarazione d’amore che potessi dedicarti… A te che sei la miglior cosa che mi sia successa…

Marco Ferradini – Teorema

Il tira e molla che ci ha contraddistinto… Chissà se evitando di sbagliare in quel modo, avrei cambiato il destino…

3 door down – Here without you

L’ascoltavo spesso quando eri via… Ha un senso profondo per me…

Tiziano Ferro – Non me lo so spiegare

Ma vuoi dirmi come questo può finire: non me lo so spiegare…

Negramaro – L'immenso

Se, potessi far tornare indietro il mondo, farei tornare poi senz’altro te… :’-(

Max Pezzali – Ritornerò

Anche questa uscita durante la tua assenza…

Tiziano Ferro – Salutandoti affogo

E’ la descrizione esatta di quel maledetto pomeriggio nella mia macchina… Quante lacrime, prima ad immaginare e dopo a ricordare…

Giusy Ferreri – Non ti scordar mai di me

Quando me la cantasti per scherzo, mi arrabbiai… Spero di averti lasciato qualche buon ricordo… Spero non ti scorderai di me…

Sta succedendo ciò che temevo… :'-(

Non me lo so spiegare…

Alcune parole sono proprio come scritte da me

Non me lo so spiegare – Tiziano Ferro

Un pò mi manca l'aria che tirava
O semplicemente la tua bianca schiena
E quell'orologio non girava
Stava fermo sempre da mattina a sera.
come me lui ti fissava

Io non piango mai per te
Non farò niente di simile
Si, lo ammetto, un pò ti penso
Ma mi scanso
Non mi tocchi più

Solo che pensavo a quanto è inutile farneticare
E credere di stare bene quando è inverno e te

Togli le tue mani calde
Non mi abbracci e mi ripeti che son grande,
mi ricordi che rivivo in tante cose
Case, libri, auto, viaggi, fogli di giornale
Che anche se non valgo niente perlomeno a te
Ti permetto di sognare
E se hai voglia, di lasciarti camminare
Scusa, sai, non ti vorrei mai disturbare
Ma vuoi dirmi come questo può finire?
Non melo so spiegare
Io no me lo so spiegare

La notte fonda e la luna piena
Ci offrivano da dono solo l'atmosfera
Ma l'amavo e l'amo ancora
Ogni dettaglio è aria che mi manca
E se sto così, sarà la primavera
(o l'AUTUNNO?)
Ma non regge più la scusa…

Solo che pensavo a quanto è inutile farneticare
E credere di stare bene quando è inverno e te

Togli le tue mani calde
Non mi abbracci e mi ripeti che son grande,
mi ricordi che rivivo in tante cose
Case, libri, auto, viaggi, fogli di giornale
Che anche se non valgo niente perlomeno a te
Ti permetto di sognare

Solo che pensavo a quanto è inutile farneticare
E credere di stare bene quando è inverno e te

Togli le tue mani calde
Non mi abbracci e mi ripeti che son grande,
mi ricordi che rivivo in tante cose
Case, libri, auto, viaggi, fogli di giornale
Che anche se non valgo niente perlomeno a te
Ti permetto di sognare
E se hai voglia, di lasciarti camminare
Scusa, sai, non ti vorrei mai disturbare
Ma vuoi dirmi come questo può finire?