Tag: vero amore

La chiamerebbero “buffa cosa”…

… ma a me inizialmente ha fatto uno strano effetto, strane sensazioni…

Poi ha strappato via un mezzo sorriso…

E infine… In pieno stile “MARIO“, il sorriso si è trasformato in lacrime…

Iniziamo da questo…
puzzle
e dalla strana teoria sfornata ieri…

Ognuno di noi è la tessera di un puzzle. Ogni tessera ha 4 lati. Ed ogni lato si interseca SOLO col pezzo corrispondente. Ogni pezzo di puzzle si può agganciare solo al pezzo creato a posta per conbaciare…

Da questo: per ognuno di noi, là fuori, c’è un numero “limitato” di persone che sono fatte APPOSTA PER NOI… Ma ci sono. La difficoltà dov’è? Nell’incontrarle queste persone…

Io il mio 1′ lato sono fiero di dire che l’ho “impegnato”. So che la persona perfetta per me è già stata attaccata ad uno dei miei lati. E gioisco perchè ho potuto scoprire cose, emozioni e sentimenti che non sapevo esistessero…

FINE DELLA PARTE “TEORICA”…

Passiamo alla parte pratica ed agli strani meccanismi della mia mente contorta…

Sabato sera, come ormai ogni Sabato sera, ci incontriamo… Ci salutiamo… Chiedo l’esito dell’esame che sapevo avesse fatto la mattina, tutto bene.

Si chiacchiera un pò, del più e del meno. Ad un tratto mi dice: “ricordi quando mi dicesti che mi auguravi di trovare chi ti facesse passare quel che ti avevo fatto passare io? Mi è successo…”

Mi sono GELATO… Il mio augurio era quello, ma detto in un momento di rabbia, ma era integrato da “tutto, sia le cose belle che le cose brutte… E quando succederà ne riparleremo…”

Mi ha stupito che si ricordasse quella mia frase, e che me ne abbia parlato… Non l’avrei mai immaginato…

Ieri, improvvisamente, la mente si mette a macinare…

Sono passato per vari “stadi”: amore, odio, indifferenza…

E Sabato sera…? Sabato sera mi accorgo che di fronte avevo di nuovo la persona di cui mi ero follemente innamorato, quella persona che pensavo fosse stato solo frutto di finzione… In realtà era di nuovo lì, ESISTEVA. E ci stavo parlando…

Poi ho realizzato però 2 cose:
➡ chiunque avessi davanti, CIO’ CHE E’ STATO NON POTRA’ ESSERE MAI PIU’
➡ e la cosa che forse non mi aspettavo proprio è che… COMUNQUE NON SONO PIU’ INNAMORATO

Un turbine di emozioni che mi hanno gettato nella confusione più totale…

Potrei addirittura arrivare al 4′ “stadio”: VOLER BENE

Perchè? E’ STATO, E’ e RESTERA’ SEMPREIL MIO 1′ VERO AMORE… Qualunque cosa sia accaduta… 🙂

Modà – Ora vai

Scoperti da poco come gruppo, ma molte delle loro canzoni sono diventate la colonna sonora, nella mia macchina, dei giri in cui volevo farmi del male… Questa, in particolare, è un insieme di frasi che potrei dire IO ed altre che potrebbe dire quel FANTASMA che, a volte, ancora ruota intorno alla mia vita…

BLU = IO
ROSSO = FANTASMA

Quando si spegne un sentimento
Mi sento come un vuoto dentro
Pensare che ti ho amata tanto
E che per te ho pianto
Non riesco più a rispondermi

Sento che vorrei scappare da te
Ma ho paura che potresti fare qualche cosa che
Che non si può più rimediare

Ti accorgerai che non hai perso niente
Ma solo un uomo egoista e prepotente
Che pensa solo a se stesso e al sesso

No, non dimenticherò
Tutto quello che abbiamo fatto insieme
Però ora vai
Perché, perché se no
Mi viene voglia di stringerti

Scusami lo so quanto male ti fa
E non entriamo nei particolari
No, non parliamo delle donne che ho avuto
Mentre tu dormivi
Ma ora non pensare che
Tu mi facevi mancare qualcosa

Tu sei stato il primo vero amore
Che non potrò mai dimenticare

Lo so che non mi credi e piangi
No, come potrei
Mentirti adesso che ti ho detto tutto e poi
Chissà, chissà se ci riuscirò
Un giorno a vederti con qualcuno sorridere
No, questo no, amore mio, amore mio

E tu, e tu resterai
Il pensiero più bello delle notti in cui io no
No, io non troverò
L’ispirazione per una canzone
Che riaccenderà i ricordi tra noi
Tu non scordarti mai….di noi
Ora vai, ora vai, ora vai, ora vai…